Iniziare a registrare la nostra voce con Reaper

Iniziare a registrare la nostra voce con Reaper

In questo vi darò delle indicazioni Iniziare a registrare la nostra voce con Reaper

Nei precedenti articoli abbiamo fatto una panoramica sulle attrezzature di un home studio e nella (parte 1) ho parlato delle caratteristiche di reaper e perché può essere un ottimo software per partire, trovate invece una descrizione dei microfoni nella (parte 2)


First of all…

Cablaggio microfono

Collegare tutte le nostre attrezzature correttamente ci permette di svolgere il lavoro in maniera efficace e veloce.

Collegare il microfono è semplice, Mic -> cavo xlr -> ingresso xlr della scheda. Se il microfono è a condensatore ricordatevi di attivare la phantom power sulla scheda (se ha un ingresso microfonico sarà sicuramente presente), è un interutore che permette di passare la corretta alimentazione al microfono.

Attenzione: se collegate un mic a condensatore alla scheda senza Phantom attivata non funzioanerà il microfono, ma tranquilli che se la phantom è attiva potete collegare senza problemi microfoni dinamici (tipo sm58 per intenderci) o strumenti senza nessun rischio e non modificherà in nessun modo la resa del vostro microfono.

 

Primo utilizzo di Reaper

Collegata la scheda audio e il microfono ad esso e installato finalmente reaper siamo pronti per registrare la nostra prima traccia.

Dopo averlo installato da questo link

Lanciamo reaper

reaper ambient

 

Andiamo nel menu Opzioni -> Preferenze (ctrl +P) e nel popup selezioniamo dalla voce “Audio” il submenu “device” e selezioniamo nella tendina “audio system” la nostra scheda audio

 

reaper preferences


Adesso possiamo fare tasto destro col mouse e clicckare sulla voce
“Insert new track”

 

reaper first track

 

Avremmo pronta la nostra traccia. Clicckiamo sul pulsante tondo a sinistra della traccia creata che si accenderà di rosso e la nostra traccia sarà armed, ovvero selezionata per registrarci su. Lo vedete perché i meter gialli della traccia si muoveranno in risposta al suono captato dal microfono.

  • Se non vedo i meter gialli muoversi vuol dire che non arriva audio dal microfono e faccio i seguenti step per capire la causa:
    • Il microfono non è collegato o la phantom power non è attiva ( se è un condensatore)
    • La scheda audio non è stata selezionata nelle preferenze (vedi punto sopra)
    • Non è stato assegnato alla traccia l’input corretto

In quest’ultimo caso faccio click sull’input della traccia (in basso a destra) e mi si aprirà un menù con le diverse scelte, seleziono l’input a cui è collegato il microfono (Di solito tra gli input mono)

reaper select input

A questo punto siamo pronti a registrare la nostra traccia!

Click sul pulsante tondo di REC sulla transport bar e verrà registrato il nostro audio.

per terminare premiamo STOP e comparirà un pannello che ci chiederà di salvare l’audio appena immesso. Posso rinominarlo e salvarlo oppure cancellarlo nel caso abbia sbagliato e voglia rifarlo.

reaper stop rec

 

Praticamente in pochi passaggi e agilmente siamo in grado di avere incisa l nostra voce su reaper.

Posso inserire tutte le tracce che occorrono e selezionare per ognuna di essa l’input della scheda che preferisco ripetendo alcuni dei passaggi descritti.

Di seguito vi do alcuni trick per rendere la ripresa della voce più confortevole.

  1. Inserisco il metronomo, per avere una traccia a tempo e quindi anche editabile in griglia, utile per tagli o per ripetere solo alcune parti.
  2. inserisco un riverbero in mandata per evitare di avere una voce in cuffia troppo asciutta e quindi sgradevole.

Traccia riverbero in mandata

reaper send track

Inserisco una nuova traccia e nella traccia su cui registrerò la voce clicco sull’icona “route” si aprirà un pannello, alla voce add new send seleziono la traccia nuova che ho creato e apparirà una situazione come quella in figura.

 

Aggiungo un effetto alla traccia 2

Sulla nuova traccia adesso clicco sull’icona “FX” che mi aprirà un menù con tutti gli effetti inclusi in reaper, seleziono un riverbero (ReaVerbate per esemio) e premo OK

Nel pannello appariranno dei controlli, assicuriamoci di tenere il fader WET a zero e il DRY al minimo (- inf)

reaper effect

 

Abbiamo aggiunto un riverbero alla nostra voce che non verrà registrato nella traccia e che sarà modificabile in ascolto.

Per regolare la quantità di riverbero desiderato torno su ROUTE della traccia da registrare e nel pannello del “send to track” e regolate il fader al livello desiderato.

 

Ultimo trick, se volete cantare su una base potete importare i file audio di qualsiasi formato semplicemente trascinandoli nella griglia.

 

Buone registrazioni

Ivan Castiglia