Ho fatto la mia terza prova nel coro. Il direttore ha fatto un discorso generico dicendo che c'è qualcuno che non crede di potercela fare. Ho detto "io , ho paura di fare schifezze"...

Mi ha messo fra i soprani primi, ma ho l'impressione di non arrivare alle note più alte o di arrivarci stonando Sad

Oppure mi viene da cantare sottovoce, mi sembra di essere più intonata se faccio così.

Qualcuno può darmi qualche consiglio? Il direttore è un soprano, canta anche all'arena come corista d'estate, non penso che abbia sbagliato a "catalogarmi"... ma a me sembra di non farcela ad andare così su Crying or Very sad

Che sia mancanza di allenamento?
Avete esperienze simili?

Grazie!

ciao PCC da quanto tempo studi?

secondo me c'è una notizia buona e una cattiva:

Quella buona è che con ogni probabilità si tratta di una carenza tecnica, quella cattiva è che con ogni probabilità non supererai questo scoglio cantando solo nel coro.

Buongiorno Made,

non ho mai studiato canto, semplicemente sono entrata a far parte di questo coro 3 settimane fa.

Mi sono informata per seguire un corso di canto organizzato dall'associazione filarmonica del mio paese, ma è troppo impegnativo per me. Tra lavoro, bimbo piccolo ecc. non riesco proprio a trovare due sere libere!

Mi conforta che con il coro oltre alle prove, ci incontreremo per fare esercizi di respirazione, ecc. Cosa che facciamo già prima di cantare, ma faremo circa 3 ore di tanto in tanto di "training"

secondo le mia esperienza credo che sia necessario essere seguita settimanalmente per ottenere dei buoni risultati. Certo, magari tu vuoi prenderti + tempo, oppure non ti interessa farlo di professione, e allora le cose sono diverse, naturalmente. Certamente alcune cose le imparerai, ma ritengo che sia davvero necessario essere seguita direttamente per fare dei passi avanti rilevanti...

se ti interessa approfondire la conoscenza del tuo strumento, però, questa situazione può benissimo essere transitoria. Magari quando il tuo bimbo sarà un po' più grandicello potrai ritagliarti il tuo spazio.

L'unico consiglio che mi sento di darti adesso è quello di ascoltarti più che di cantare. Impara a conoscerti e a interpretare i tuoi suoni e le tue sensazioni, non sforzare mai la tua voce, così che tu possa arrivare alle fatidiche lezioni di canto preparata nel modo migliore.

In bocca al lupo!

approfitto dell'argomento per alcune considerazioni sul canto corale, che spero possano tornarti utili, PCC.
intanto condivido in pieno quanto detto da Made; poi, sappi che il coro e' una "aberrazione"...mi spiego: nel coro entra chi tipicamente non sa affatto cantare (parlo di cori amatoriali), quando invece, in un coro sarebbe necessaria una buona autonomia vocale (quindi conoscenza dei propri mezzi vocali) per evitare di spaccarsi la voce!
nel coro si e' infatti portati a spingere la voce perche' non ci si sente...quando invece ci si dovrebbe concentrare sulle sensazioni, ma questo comporta, appunto, una buona conoscenza della propria vocalita'...
insomma, canta pure in coro e divertiti perche' e' un'esperienza unica, ma non sforzare mai! non cercare mai di sentire la tua voce nel coro!pensa invece di fonderla morbidamente con le altre voci...questo potrebbe essere un buon punto iniziale!
poi, appena potrai, segui il consiglio di Made: studia...anche se non lo vuoi fare di professione,cio' ti consentira' di preservarti le corde e divertirti per molti anni a venire cantando in coro!

Grazie ad entrambi!

In effeti, ho deciso di andare a cantare per ritagliarmi un angolo per me, per fare qualcosa che mi faccia star bene (attraversavo un momento un po' grigio Crying or Very sad ), non voglio diventare cantante (sarei un po' vecchietta per iniziare adesso Wink )... ma voglio imparare a far bene senza farmi male!

In effetti, sono contenta se la mia voce non spicca sulle altre, almeno vuol dire che non sto stonando o sbagliando i tempi...

  • 6
    Post
  • 3457
    Visualizzazioni