Ciao a tutti,

volevo porvi una domanda che mi mette un pò in difficoltà,
premetto che ho studiato circa 6 mesi presso un insegnante di canto, però in questo momento per motivi di natura economica ho dovuto lasciare perdere, ma non mi sono fermato e ho continuato da solo.

La domanda è: da quando ho raggiunto il Fa3, quindi il Fa dell'ottava centrale, sembra che le note successive al Fa3, vengano emesse dalla mia voce in modo diverso dalle note precedenti al Fa. Ho come la sensazione che la voce piena si fonda con il falsetto. E' normale questa cosa?. E' il cosiddetto passaggio di registro?.
Dal Mi1 al Si2 la voce sembra essere in registro di petto,
poi dal Do3 (Do centrale) al Mi3 sembra essere in un registro misto, ed infine dal Fa3 al La3 la voce sembra essere in un registro particolare, come se la voce piena fosse mischiata con il falsetto.

In attesa di una vostra risposta.

Saluti.

ovviamente bisognerebbe sentirti.... e non certo posso essere io a giudicare Wink

pero'...

Dal Do3 e' possibile che il tuo strumento prepari il passaggio...
per poi effettuare un mix sul fa3 piu' evidente...
comunque se e' cosi'...credo che tutto sia in ordine...nel senso che lo strumento e' ben allineato effettivamente le consonanze di testa(quello da te chiamato falsetto) sono necessarie per una buona intonazione...
Smile e si palesano sempre piu' salendo... Smile

Probabilmente hai trovato la tua voce di testa -quella che tu descrivi come voce piena mischiata a falsetto- attorno al FA3, e che dal DO3 avvenga il passaggio di registro. Attendi comunque che ti rispondano persone più esperte e maggiormente preparate tecnicamente di me! Intanto leggi qua, sicuramente ti aiuterà a capire meglio ciò che ti ho detto:
https://www.forumcanto.com/topic/272

Detto così sembra passaggio di registro con tutte le spiegazioni sopra... Anche a me nelle stesse note capita lo stesso... Sei tenore giusto?

mi lascia un po' perplesso la sensazione di mix tra falsetto e voce piena. Secondo me devi imparare a dosare il meccanismo leggero. In parole povere, non devi eccedere con il falsetto nella voce.

La tua voce si comporta a quel modo in quanto per sostenere le note di tale registro (in questo caso si tratta del registro acuto) devi utilizzare una tecnica differente da quelle che utilizzi per il registro grave e il registro medio.
La tua voce si arrangia come può e per capire se stai facendo giusto e senza sfrozare dovresti farti sentire da un professionista il quale ti esporrebbe anche i metodi e le tecniche idonei per lavorare su questo nuovo registro.

Vi ringrazio per le vostre risposte.
Vorrei porvi anche un altra domanda.
Ho notato che se intono le note sopra il Fa3 fino al La3 singolarmente, riesco a gestire molto bene la voce di testa ed intonarle quindi in modo perfetto.
Però se dovessi eseguire una scala di note ascendente partendo da note sotto il Fa3 non riuscirei ad intonarle per niente, parlo delle note in cui bisogna passare dalla voce di petto a quella di testa, ovvero il punto in cui vi è il passaggio di registro.
Intendo dire che non riesco ad intonare una scala di note ascendente dopo il Mi3, però se le intono singolarmente riesco perfettamente ad intonarle ed utilizzare in modo corretto la voce di testa.
Secondo me è una questione di abituare la voce ad entrare in voce di testa nel punto del passaggio di registro, in modo da riuscire ad eseguire una scala di note in modo perfetto e quindi di uniformare la voce e non far sentire il passaggio di registro, è giusto quello che penso?

@cucciolo ha scritto in Domanda Passaggio di Registro:

Secondo me è una questione di abituare la voce ad entrare in voce di testa nel punto del passaggio di registro, in modo da riuscire ad eseguire una scala di note in modo perfetto e quindi di uniformare la voce e non far sentire il passaggio di registro, è giusto quello che penso?

certo perché in un registro possiedi una configurazione del tuo apparato "A", mentre in un altro registro hai una configurazione "B". Stare in "A" o in "B" non è difficile come muoversi da "A" a "B" o viceversa.

Che esercizio mi consigliate per uniformare la mia voce? Devo continuare esercitandomi a intonare le note del registro acuto singolarmente o devo esercitarmi facendo delle scale?

premettendo che studio lirica...l'esercizio principale per uniformare i registri e' la scala discendente (bastano 5 note)...attento pero' ad attaccare l'acuto con morbidezza, senza colpi...in questo modo non avrai problemi: discendendo i registri sono molto piu' uniformi...dopo che hai preso dimestichezza con tale esercizio fai sempre le 5 note discendenti e , senza pausa o respiro, ascendi subito ritornando alla nota iniziale: ovviamente guarda che le note prodotte siano uguali in entrambe le fasi...
piu' avanti farai lo stesso identico lavoro con arpeggi brevi (sempre con distanza massima di una quinta) e poi piu' ampi (ottava): stesso procedimento, parti dall'acuto e fai solo l'arpeggio discendente; quando viene, aggiungi subito la fase ascendente...
dovresti arrivare ad un punto in cui il controllo del fiato e della postura dovrebbero consentirti di produrre piu' volte di seguito lo stesso esercizio (almeno 3 volte...).
ovviamente la fase finale sara' ripetere gli stessi esercizi ma partendo dalla nota piu' grave...

@cigno ha scritto in Domanda Passaggio di Registro:

premettendo che studio lirica...l'esercizio principale per uniformare i registri e' la scala discendente (bastano 5 note)...attento pero' ad attaccare l'acuto con morbidezza, senza colpi...in questo modo non avrai problemi: discendendo i registri sono molto piu' uniformi...dopo che hai preso dimestichezza con tale esercizio fai sempre le 5 note discendenti e , senza pausa o respiro, ascendi subito ritornando alla nota iniziale: ovviamente guarda che le note prodotte siano uguali in entrambe le fasi...
piu' avanti farai lo stesso identico lavoro con arpeggi brevi (sempre con distanza massima di una quinta) e poi piu' ampi (ottava): stesso procedimento, parti dall'acuto e fai solo l'arpeggio discendente; quando viene, aggiungi subito la fase ascendente...
dovresti arrivare ad un punto in cui il controllo del fiato e della postura dovrebbero consentirti di produrre piu' volte di seguito lo stesso esercizio (almeno 3 volte...).
ovviamente la fase finale sara' ripetere gli stessi esercizi ma partendo dalla nota piu' grave...

io so che non sarei capace di eseguirlo bene senza il supporto dell'insegnante.

  • 12
    Post
  • 3015
    Visualizzazioni