John Lennon - Imagine (cover by Maria Giulia)

Ciao!! Mi sto concentrando molto sull' interpretazione ultimamente.. Cosa ne pensate?

https://youtu.be/4HCkVKunR7c

ultima modifica di admin

Non è male la tua esecuzione ma non mi convince del tutto...
Il fatto è che questa base è molto lenta e per un buon risultato con il piano così in evidenza occorrerebbe una gran voce che riempie con vocalizzi e altro...

premetto che sono uomo e conosco la tecnica maschile, poco quella femminile, sicuramente sei intonata e anche molto precisa, forse addirittura troppo tecnica, qualche sbavatura a volte ci stà bene, ho sentito di tuo anche meravigliosa di gianna e denoto lo stesso stile preciso.
cantare su base solo piano è una chicca che possono permettersi in pochi, ovviamente poi si sente tutto, e mi sembra di sentire poco la maschera e forse sei un po indietro? cioè tendi mentre sali di tonalità ad andare indietro con la voce, sbaglio?
comunque complimenti, ciauuu

La tecnica femminile dovrebbe essere la stessa, solo adattata a timbri e risonanze diverse, cosa che già accade o dovrebbe accadere con l'insegnamento mirato a diverse persone in generale. Possono cambiare alcuni canoni stilistici, che però è facoltativo seguire. La laringe funziona in modo simile, differendo per le dimensioni sue e delle corde vocali. Ma tra un contralto ed un tenore ci può essere meno differenza che tra quest'ultima ed un soprano.
Però ho capito cosa intendi e sono d'accordo, sì parla in genere per esperienza personale e anch'io tendo a ragionare sulla base di un "passaggio" intorno al Mi3, come voce baritonale, quel tipo di timbrica, diversi adattamenti vocali a laringei rispetto a voci chiare, se non femminili.
Curiosità, se ho ben capito indietro significa risonanza non ottimizzata, che quindo porta talvota a spingere per creare più volume dove un appoggio esemplare che ha il giusto equilibrio di risonanza laringea (componente "petto") e faringea (componente armonica acuta o "testa"), farebbe risuonare la voce senza sforzo?

io per indietro intendo laringe bassa, poi un po indietro è quando non è abbastanza alta, per capirci.
non vuol dire ingolato, vorrebbe dire con poca maschera, o meno del giusto, poi viaggiamo sul filo del niente.
riguardo la differenza tra uomo e donna, luomo fa petto-testa-flasetto.
la donna fa petto-falsetto-testa.
cambia l ordine dei registri, in lirica sempre.

Ciao di nuovo. Questo è molto interessante. Quindi l'"affondo", giusto? A mio parere la laringe bassa è un colore, ma io ho letto del rischio di "intubare" o di spingere se si ricorre troppo a portare su il colore scuro, non lasciando esprimere quello chiaro, ovvero il twang - faringeo, la bocca aperta e vocale larga. E quindi sì, far rimanere il suono basso o peggio ancora, ingolarlo. Si può tenere un colore generale più chiaro o più scuro, quindi vari livelli di laringe, che tenderà comunque proporzionalmente a salire, in acuto, ma senza reprimere il twang - maschera. Soprattutto da non confondere con nasalità, quindi palato molle alto, giusto? Poi le scelte artistiche sono libere, la nasalità come effetto voluto, magari non abusato, è un altro discorso.

@gio733 ha detto in John Lennon - Imagine (cover by Maria Giulia):

riguardo la differenza tra uomo e donna, luomo fa petto-testa-flasetto.
la donna fa petto-falsetto-testa.
cambia l ordine dei registri, in lirica sempre.

Ma ti riferisci quindi alla lirica? Fai riferimento a Garcia? Perchè lui chiama falsetto quello che accade dopo il passaggio. Cosa intendi per falsetto?
Io mi immagino sempre che falsetto sia un registro e testa una risonanza, appunto twang o componente acuta del suono. Che di base è tendenzialmente più chiaro in una donna proprio per come differisce lo spazio laringea di risonanza, oltre che per le corde.
Il falsetto comunemente inteso è adduzione appena accennata o incompleta con pochi armonici, oppure la "gola ad ago" stile Bee Gees.
Se una donna passa più tardi di "testa" è forse perchè bisogna relativizzare, in quanto se non canta seconda e terza ottava con voce scurita da laringe molto bassa che imita la voce tenorile, diciamo che è già in testa, quindi l'adattamento armonico faringeo forse avviene più verso il Sol - La, ma come può il falsetto precedere questo evento.
Sono termini convenzionali che sono cambiati. Garcia dice che le donne dovrebbero passare in falsetto da Fa3, e dopo il Do4 inizia il falsetto testa per tutti, ma è alquanto opinabili oggi, persino in lirica. Soprattutto dopo l'avvento della Callas, di Fiorenza Cossotto, etc.

io faccio riferimento a quello che mi ha insegnato il mio maestro, ovvero che l ordine dei registri è quello, poi come già detto non conosco la tecnica femminile lirica.
oltretutto i miei studi sono puramente lirici, ho sentito solo parlare di belting, twang, sobing,crying, sls, voyce craft, etc etc ma ad essere sincero non mi sentirai mai usarli perchè non li ho studiati. io uso questa terminologia
appoggio-maschera-copertura-avanti-indietro-petto-gola-testa-etc etc.
ciao

  • 7
    Post
  • 528
    Visualizzazioni