Le corde vocali non adducono bene

Buongiorno,

avrei una questione da porre al dr. Brambilla... Se potesse essere così gentile da dedicarmi un po' del suo tempo, Le sarei davvero molto grato.

Oggi sono andato a fare una visita dall'otorino-laringoiatra, perché era ormai da un mesetto o più che avvertivo qualche problema alla voce.

Cerco di descrivere i problemi alla voce: circa un mese fa ho avuto un mal di gola abbastanza intenso e sono stato costretto ugualmente a sforzare un po' la voce perché per lavoro insegno e per hobby canto in un gruppo. A questo si è aggiunto il fatto che quando si avvicina la primavera mi torna sempre un po' di reflusso (che barba!). Come risultato, ho avuto per diversi giorni raucedine e, in generale, disfonia. Il grosso della raucedine è, ovviamente, ormai passato, ma è comunque rimasto un "suono" strano nella voce. Non so descriverlo bene, ma è come una specie di eco che si manifesta specialmente nel registro medio/basso. O meglio, sembra che la voce frigga un po'. Inoltre, ho perso alcune note alte: non le riesco più a prendere in registro misto, ma solo di testa (e la voce di testa è diventata molto più ariosa). Infine, ogni volta che insegno avverto facilmente affaticamento vocale: la raucedine tende a ripresentarsi (prima non mi succedeva) e, al termine delle ore di lezione, avverto la sensazione di avere uno spillo che mi punge la gola.

Oggi l'otorino (attraverso laringoscopia indiretta) mi ha detto che non ho polipi, calli o altri danni visibili e, quindi, ho tirato un gran sospiro di sollievo! Ma, ciononostante, mi ha detto che le corde vocali non adducono bene tra di loro. Ci passa un po' d'aria in mezzo quando parlo. Quindi mi ha prescritto una "visita foniatrica per eventuale rieducazione logopedica".

Lei avrebbe, gentilmente, qualche consiglio da darmi in attesa della prossima visita foniatrica? Le tempistiche per prenotare le visite sono quelle che sono, e io, nel frattempo, dovrò comunque continuare a insegnare e, spero, anche a cantare (non abbiamo date a breve termine, ma comunque bisogna tenersi allenati)... Quanto è grave il fatto che le corde non adducano bene? Posso continuare a cantare? Che precauzioni posso prendere per evitare di causare altri danni?

Mi scuso per l'eccessiva lunghezza e spero di non avrLe rubato troppo tempo. La ringrazio per l'attenzione e La saluto cordialmente,

Giovanni

UPDATE: pazzesco! Con la mutua dovrei attendere fino a OTTOBRE per la visita! 6 mesi!!! Può accadere di tutto in 6 mesi! Ma è normale che si debba attendere così tanto? Quanto costerebbe una visita privata?

Purtroppo i tempi di attesa nel pubblico sono questi e si associano spesso a servizi qualitativamente scarsi. Ne sanno qualcosa i vecchi utenti del forum che sono accorsi in massa a protestare quando è stato tolto il servizio di foniatria che avevo istituito in un noto ospedale pubblico. Nel privato i tempi di attesa sono nulli, puoi scegliere lo specialista che preferisci e, soprattutto, troverai una risposta ai tuoi problemi. I costi sono variabili da professionista a professionista. Se mi contatti sul mio profilo di facebook ti posso dire quanto costa una visita privata con me.

Discorso sul privato e pubblico a parte il mio consiglio è comuqnue quello di rivolgerti ad un foniatra che abbia specifiche e comprovate competenze in ambito di foniatria artistica, altrimenti corri il rischio di non trovare una soluzione al tuo problema.

Un abbraccio,

  • 3
    Post
  • 1164
    Visualizzazioni