Ciao, dato che il timbro della voce dipende da fattori fisici, es. quanto sono grandi le casse di risonanza, quanto può alzarsi il palato molle, tipo di corde vocali e laringe... e quindi ognuno può sì arricchire la voce di armonici, ma se ha un certo tipo di voce quella rimane a meno che non si usino trucchetti (es. affondare un po' per fare la voce più scura, ma quello è tutto un altro discorso), volevo chiedervi come faccio a capire quando sono arrivata al limite delle mie possibilità e quindi non posso pretendere di migliorare la qualità del mio suono... per non incappare in frustrazioni inutili diciamo... voi riuscite a capire quando siete "arrivati"? (non parlo di migliorare la tecnica, quella non si smette mai di imparare Laughing ).
Grazie!

La trovo una domanda davvero interessante, peccato non ci siano state risposte, provo a rispondere io!
È vero che la fisionomia dell'apparato vocale ci pone dei limiti in fatto di volume ed armonici, ma io ritengo che si possa avere un colore bello ed espressivo anche con una conformazione apparentemente inadatta al canto, sfruttando comunque il proprio strumento al 100%. Ovvio non potrai cantare con una voce calda e piena di armoniche come quella delle cantanti nere soul, ma il fatto è che la diversità è una cosa bellissima, ad esempio le voci fredde, se usate in un certo modo, a me fanno impazzire (come anche quelle calde in realtà). Ognuno dovrebbe cercare il proprio suono in base alle proprie possibilità, pensa che un mio amico che ha praticamente la voce di eddie vedder mi dice spesso che secondo lui ho un dono ad avere la voce chiara ed acuta mentre io gli dico la stessa cosa della sua voce calda e bassa, a ognuno il suo insomma Smile l'importante è appunto non arrivare alla frustrazione se non si riesce a suonare come qualcun'altro, bisogna compiere una ricerca su se stessi. La tecnica secondo me c'entra perchè permette di sfruttare al 100% le proprie potenzialità, il proprio spazio interno soprattutto. Poi c'è chi già parte con un timbro bello ma ad esempio, dico la mia esperienza personale, prima di studiare il mio timbro era piatto, debole e poco piacevole in generale, e solo ora dopo anni di studio posso dire di aver trovato la mia strada, ma ancora comunque la mia ricerca del suono non è conclusa. Tu comunque ricorda che siamo tutti diversi e ogni voce è potenzialmente bella, sia essa calda e potente o fredda e piccina Smile quindi per fare una risposta precisa alla tua domanda dico che i limiti esistono ed è un bene perché ci rendono diversi e quindi puoi capire di essere "arrivata" quando senti che la tua voce esprime te stessa ed è al pieno delle proprie potenzialità... Spero di esserti stato utile!

  • 2
    Post
  • 745
    Visualizzazioni