Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?

Mi sono accorto che, respirando come per prepararmi a cantare, tendo ad abbassare la laringe. Non so se è naturale e positivo per il canto, o è invece dannoso. Il punto è che lo faccio inconsciamente, quindi potrebbe essere o un'abitudine dannosa che ho contratto pensando di "aprire la gola", oppure un fatto naturale.. Ne sapete qualcosa?

E' giusto in fase di inspirazione mantenere una posizione laringea abbastanza bassa, come giustamente hai detto è una delle cose che aiuta a tenere la gola aperta. L'importante, come in tutte queste cose, è non esagerare Wink
e ovviamente che non sia qualcosa di forzato, se come hai detto ti viene naturale allora vai tranquillo, l'importante è che non si abbassi troppo:)

@axel ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

E' giusto in fase di inspirazione mantenere una posizione laringea abbastanza bassa, come giustamente hai detto è una delle cose che aiuta a tenere la gola aperta. L'importante, come in tutte queste cose, è non esagerare Wink
e ovviamente che non sia qualcosa di forzato, se come hai detto ti viene naturale allora vai tranquillo, l'importante è che non si abbassi troppo:)

Tutto chiaro, grazie Very Happy

Faccio io una domanda: è normale che io riesca a fare gli acuti (sovracuti, dal Sol4 in su) abbassando moltissimo la laringe? Posso anche farla restare abbastanza alta, ma comunque mi sento meglio se mi rilasso, "spalanco" la gola e con questo movimento la laringe si abbassa tantissimo (arriva quasi a toccare l'osso a "conca" che c'è alla base del collo)

diciamo che no, anche se bisognerebbe ascoltare.

@guitar-guy ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

Faccio io una domanda: è normale che io riesca a fare gli acuti (sovracuti, dal Sol4 in su) abbassando moltissimo la laringe? Posso anche farla restare abbastanza alta, ma comunque mi sento meglio se mi rilasso, "spalanco" la gola e con questo movimento la laringe si abbassa tantissimo (arriva quasi a toccare l'osso a "conca" che c'è alla base del collo)

stai attento a non affondare, ne risentirebbe l'intonazione, il suono che potrebbe risultare intubato e soprattutto la salute vocale, cerca sempre di trovare un equilibrio invece di strafare. Se è corretto mantenere la laringe "relativamente" bassa, non vuol dire che sia il caso di abbassarla il più possibile. Io preferirei una posizione più neutra, poi dipende dallo stile che si usa.

@guitar-guy ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

Faccio io una domanda: è normale che io riesca a fare gli acuti (sovracuti, dal Sol4 in su) abbassando moltissimo la laringe? Posso anche farla restare abbastanza alta, ma comunque mi sento meglio se mi rilasso, "spalanco" la gola e con questo movimento la laringe si abbassa tantissimo (arriva quasi a toccare l'osso a "conca" che c'è alla base del collo)

Cavolo comunque hai un controllo della laringe veramente buono...non strafare mai ma tieni a mente che abbassando la laringe crei un effetto "low pass filter" ovvero amplifichi i bassi e alzandola l'inverso senza esagerare dipende dal timbro che vuoi avere... Aiuto anche ti da la posizione a O o ad A della bocca Wink

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@guitar-guy ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

Faccio io una domanda: è normale che io riesca a fare gli acuti (sovracuti, dal Sol4 in su) abbassando moltissimo la laringe? Posso anche farla restare abbastanza alta, ma comunque mi sento meglio se mi rilasso, "spalanco" la gola e con questo movimento la laringe si abbassa tantissimo (arriva quasi a toccare l'osso a "conca" che c'è alla base del collo)

Cavolo comunque hai un controllo della laringe veramente buono...non strafare mai ma tieni a mente che abbassando la laringe crei un effetto "low pass filter" ovvero amplifichi i bassi e alzandola l'inverso senza esagerare dipende dal timbro che vuoi avere... Aiuto anche ti da la posizione a O o ad A della bocca Wink

beh controllo buono non direi esattamente... io mi affido alle sensazioni, non so controllare la laringe come uno strumento vero e proprio!

Comunque quindi l'ideale sarebbe tenerla neutra, ne alta ne bassa?

Ho notato anche che faccio molta più fatica a pronunciare I e U rispetto a AEO, con queste ultime non ho problemi, sono bello aperto, con la I e con la U mi irrigidisco e devo spingere di più... boh

La i e la u danno problemi a tutti serve molta tecnica...quello che puoi fare è solo dire la U pensando alla O e dire la I pensando alla E...per lavorare seriamente su U e I io credo anche a mia esperienza serva qualcuno che ti guidi...da soli è un dramma. Almeno per me.
L'ideale per la laringe sarebbe l'essere ignorata proprio nel canto moderno ovvero non fraintendere, NON DEVI forzarla, lasciala stare senza spingerla su e giù...lascia che vada dove vuole senza irrigidire o contrastare la salita o la discesa (se sale e scende troppo è mancanza di tecnica per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry)...

Poi se la controlli bene e la senti libera puoi giocare con le risonanze e alzarla o abbassarla un po' ma mai troppo e per forza

[quote="matte" per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry)...[/quote]

perdonami ma non capisco cosa vuoi dire, potresti spiegarti meglio?

@lola ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry)...

perdonami ma non capisco cosa vuoi dire, potresti spiegarti meglio?

Intende dire che esattamente come quando si sale non si deve verificare un innalzamento esagerato della laringe, scendendo non si deve "infossare" la laringe ma piuttosto inserire il fry...qui comunque si parla esclusivamente di musica leggera. E' una tecnica che uso anche io per fare dei bassi più squillanti...e in ogni caso abbassare troppo la laringe per cercare di prendere note più basse genera un suono troppo cupo e "indietro", per nulla gradevole.

p.s. in voicecraft c'è una tecnica corrispondente di cui ho visto la dimostrazione e cioè quella di portare il twang nelle note basse, il concetto è comunque lo stesso

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

La i e la u danno problemi a tutti serve molta tecnica...quello che puoi fare è solo dire la U pensando alla O e dire la I pensando alla E...

La U non mi esce neanche tanto difficile, la I invece sì, infatti faccio sempre come dici tu, la arrotondo ad una E schiacciata, ottenendo un effetto "labrie".

Però a volte cosa succede, per esempio in Wanted dead or alive dei Bon Jovi il ritornello dice:

"I'm wanted, on a STEEEEL horse I ride"

La parola Steel è un La3 o giu di lì, e la I fa veramente fatica ad uscire, mi si sforza la gola e parte il falsetto o si sballa la nota. A questo punto però la canzone richiede che si dica "Stìl" e non "Stel"... è un casino.

Come con I want to break FREE.

@guitar-guy ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

La i e la u danno problemi a tutti serve molta tecnica...quello che puoi fare è solo dire la U pensando alla O e dire la I pensando alla E...

La U non mi esce neanche tanto difficile, la I invece sì, infatti faccio sempre come dici tu, la arrotondo ad una E schiacciata, ottenendo un effetto "labrie".

Però a volte cosa succede, per esempio in Wanted dead or alive dei Bon Jovi il ritornello dice:

"I'm wanted, on a STEEEEL horse I ride"

La parola Steel è un La3 o giu di lì, e la I fa veramente fatica ad uscire, mi si sforza la gola e parte il falsetto o si sballa la nota. A questo punto però la canzone richiede che si dica "Stìl" e non "Stel"... è un casino.

Come con I want to break FREE.

Ognuno ha le sue vocali "deboli", per me la I e la U sono facilissime, la A è quella maledetta, ma se una vocale è difficile bisogna esercitarla molto e in generale essere super allenati in tutte e 5 le vocali e su tutta l'estensione

Una domanda: quando parlate delle vocali, a quali vi riferite?

I simboli "a" "i" "u" indicano un solo suono in italiano, "e" "o" ne indicano due.

@valerio_vanni ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

Una domanda: quando parlate delle vocali, a quali vi riferite?

I simboli "a" "i" "u" indicano un solo suono in italiano, "e" "o" ne indicano due.

Giustissimo, beh, nel mio caso non saprei dire precisamente, canto esclusivamente in Inglese, la cui fonetica comprende svariate vocali e combinazioni di esse, generalizzare in effetti è difficile.
Cercando una corrispondenza con quelle italiane, direi che
la "è", quella aperta della terza persona del verbo essere, mi è più difficile della "é" chiusa, forse perché la "e" aperta è vicina alla "a". Mentre la "o" chiusa mi è più difficile perché mi provoca una risonanza molto forte e a volte incontrollata mentre la "o" aperta la gestisco meglio. Ma alla fine il mio obbiettivo è studiare in modo che non ci siano problemi su nessuna vocale.

@axel ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@lola ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry)...

perdonami ma non capisco cosa vuoi dire, potresti spiegarti meglio?

Intende dire che esattamente come quando si sale non si deve verificare un innalzamento esagerato della laringe, scendendo non si deve "infossare" la laringe ma piuttosto inserire il fry...qui comunque si parla esclusivamente di musica leggera. E' una tecnica che uso anche io per fare dei bassi più squillanti...e in ogni caso abbassare troppo la laringe per cercare di prendere note più basse genera un suono troppo cupo e "indietro", per nulla gradevole.

p.s. in voicecraft c'è una tecnica corrispondente di cui ho visto la dimostrazione e cioè quella di portare il twang nelle note basse, il concetto è comunque lo stesso

Il suono del vocal fry è un espediente molto limitante e non adatto a molte soluzioni stilistiche. Sostenere che "per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry" non è, quindi vero.

In merito alla " tecnica corrispondente" portando il twang per i bassi, invece, non capisco cosa tu intenda.

In che senso sarebbe corrispondente al vocal fry?

Che cosa ci sarebbe di speciale o particolare nel portare il twang nelle note basse?

Twang nasale o orale?

Il vocal fry è un suono sgraziato ottenuto dal passaggio dell'aria tra corde vocali piuttosto rilassate. Il suono ottenuto è molto limitante per il cantante ( non si presta a variazioni dinamiche, nè ad agilità, nè a soluzioni interpretative suggestive).

Il twang permette di amplificare le frequenze medie della voce. ( nasale o orale è una mera scelta stilistica).

Cosa li accomunerebbe?

@guitar-guy ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

Faccio io una domanda: è normale che io riesca a fare gli acuti (sovracuti, dal Sol4 in su) abbassando moltissimo la laringe? Posso anche farla restare abbastanza alta, ma comunque mi sento meglio se mi rilasso, "spalanco" la gola e con questo movimento la laringe si abbassa tantissimo (arriva quasi a toccare l'osso a "conca" che c'è alla base del collo)

Ciao Guitar, ma si tratta di voce mista leggera vero?
Tipo quella che io, da baritono, ho postato nel tuo thread?

Oppure parli di questo espediente come un metodo per salire più agevolmente in falsettone?

@reminore68 ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@axel ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@lola ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

@matte ha scritto in Laringe che si abbassa quando respiro: è normale?:

per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry)...

perdonami ma non capisco cosa vuoi dire, potresti spiegarti meglio?

Intende dire che esattamente come quando si sale non si deve verificare un innalzamento esagerato della laringe, scendendo non si deve "infossare" la laringe ma piuttosto inserire il fry...qui comunque si parla esclusivamente di musica leggera. E' una tecnica che uso anche io per fare dei bassi più squillanti...e in ogni caso abbassare troppo la laringe per cercare di prendere note più basse genera un suono troppo cupo e "indietro", per nulla gradevole.

p.s. in voicecraft c'è una tecnica corrispondente di cui ho visto la dimostrazione e cioè quella di portare il twang nelle note basse, il concetto è comunque lo stesso

Il suono del vocal fry è un espediente molto limitante e non adatto a molte soluzioni stilistiche. Sostenere che "per esempio i bassi non si fanno abbassando la laringe ma in vocal fry" non è, quindi vero.

In merito alla " tecnica corrispondente" portando il twang per i bassi, invece, non capisco cosa tu intenda.

In che senso sarebbe corrispondente al vocal fry?

Che cosa ci sarebbe di speciale o particolare nel portare il twang nelle note basse?

Twang nasale o orale?

Il vocal fry è un suono sgraziato ottenuto dal passaggio dell'aria tra corde vocali piuttosto rilassate. Il suono ottenuto è molto limitante per il cantante ( non si presta a variazioni dinamiche, nè ad agilità, nè a soluzioni interpretative suggestive).

Il twang permette di amplificare le frequenze medie della voce. ( nasale o orale è una mera scelta stilistica).

Cosa li accomunerebbe?


Concordo. Il fry è privo di armonici e sinceramente è utile soprattutto se si possiede una voce molto acuta e che scompare sotto certe note (in genere un tenore leggero ma anche in generale un tenore chiaro sotto il do2 ha un cambio di timbrica notevole). In quel caso il fry permette di intonare note molto basse e che non si hanno in voce.

Se è per questo anch'io possiedo un do1 ma forse anche in si0 in fry ma cosa me ne faccio?

Ritengo il fry molto meno utilizzabile di un falsettino arioso che puo' avere il suo perchè. Allora tanto vale cambiare la nota oppure fare un suono ghost tutta aria piuttosto che il rumore di una caffettiera Very Happy

  • 18
    Post
  • 2743
    Visualizzazioni