Estensione femminile nella musica leggera

Ieri ho aiutato un amico diplomato in canto lirico con le sue lezioni nella scuola civica, nel senso che io ero al pianoforte per i vocalizzi e lui cosi poteva seguire meglio le sue allieve. Lui insegna classica ma c'è chi vorrebbe fare musica leggera quindi si stava lavorando per sviluppare il registro di petto di due allieve. La prima era sicuramente una voce molto sottile il suo registro di petto andava dal lab2 fino al SOL3 dopo di che interveniva il registro misto e poi di testa. L'altra allieva con una voce più scura aveva un registro di petto molto più ampio dal mi2 fino al re4 e poi intervenivano gli altri due registri. Ora partendo dal presupposto che la musica leggera si canta con il registro di petto:

  • le ragazze con poca voce di petto sono penalizzate nella musica leggera? E' fondamentale avere un ampia gamma di suoni di petto?

Per esempio guardate Fiorella Mannoia e Elisa. La prima canta su note acute con molta pienezza mentre la seconda per poter fare ugualmente utilizza il registro di testa.

mi sfugge il perchè si debba partire dal presupposto che nella musica leggera si canti col registro di petto^_^

mi spiace, non sono d'accordo. magari è un gusto tuo personale, ma non una legge. io personalmente infatti preferisco elisa a fiorella mannoia, e ugualmente cantanti come tori amos, sheila nicholls,c he hanno suoni molto più fini, e il registro di testa lo usano eccome^_^

...un commento riguardo a questo:
@orpheus ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

Per esempio guardate Fiorella Mannoia e Elisa. La prima canta su note acute con molta pienezza mentre la seconda per poter fare ugualmente utilizza il registro di testa.

..la voce di Elisa mi da I NERVIIIII!!!!!!!!!!! Mad
Laughing

@citazione in Estensione femminile nella musica leggera:

mi sfugge il perchè si debba partire dal presupposto che nella musica leggera si canti col registro di petto

Ho gli stessi gusti tuoi in fatto di musica leggera (Tori Amos mi piace da matti Laughing).

Non tutti gli artisti come dici tu usano solo ed esclusivamente la voce di petto ma la maggior parte si. E' una modalità di emissione diversa si utilizza lo stesso registro del parlato per intenderci perchè si da molto peso all'articolazione delle parole.

@orpheus ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

@citazione in Estensione femminile nella musica leggera:

mi sfugge il perchè si debba partire dal presupposto che nella musica leggera si canti col registro di petto

Ho gli stessi gusti tuoi in fatto di musica leggera (Tori Amos mi piace da matti Laughing).

Non tutti gli artisti come dici tu usano solo ed esclusivamente la voce di petto ma la maggior parte si. E' una modalità di emissione diversa si utilizza lo stesso registro del parlato per intenderci perchè si da molto peso all'articolazione delle parole.

però da come parli sembra che alcune cantanti usano il registro di testa(o meglio il falsetto visto che parli di elisa) solo perchè non possono fare altrimenti, io invece credo che la maggior parte delle volte sia solo per scelta stilistica, ascolta il primo album di elisa, tocca il mi a voce aperta. e poi credo che molte volte quello che noi crediamo sia un suono aperto è solo un suono girato ma appoggiato bene o misto, poi c'è il belting, ma torno a ripetere che molte volte è solo per scelta stilistica.

L' allieva con una voce più scura aveva un registro di petto molto più ampio dal mi2 fino al re4

Scusate ma il Mi2 è una nota molo bassa per una donna .... Più bassa dell'estensione standard del contralto. Sbaglio?

@luca1691 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

L' allieva con una voce più scura aveva un registro di petto molto più ampio dal mi2 fino al re4

Scusate ma il Mi2 è una nota molo bassa per una donna .... Più bassa dell'estensione standard del contralto. Sbaglio?

se calcoli che il do centrale è do3 mi2 non è poi così bassa, ma non è una nota che troveremo facilmente nei brani femminili di musica leggera.

si, anche secondo me si tratta di scelta stilistica, (sempre parlando di elisa, in the waves tiene una bella notona piena, ecco, quello penso sia belting...)ma non posso trovarmi d'accordo con un presuppposto simile^_^

può piacere o non piacere il falsetto (oddio non fatemi parlare di elisa che divento matta^_^), come tutte le cose, ma credo non si possa dire cosa è più bello e cosa no....comunque, credo davvero che la necessità di un'estensione di un certo tipo dipenda dallo stile. che estensione ha sade? e bjork?........

@luca1691 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

L' allieva con una voce più scura aveva un registro di petto molto più ampio dal mi2 fino al re4

Scusate ma il Mi2 è una nota molo bassa per una donna .... Più bassa dell'estensione standard del contralto. Sbaglio?

Bassa sicuramente, ma "molto bassa" direi di no.

Parlando di donne in generale, perché se si parla di contralto nello specifico tale nota viene superata abbondantemente.

so che questa non è proprio il topic + adatto ma...
bhè quando io passo da petto a voce, + o - me ne accorgo (cioè quando negli acuti sono in maschera, di testa vero? quindi me ne accorgo).
ma se devo ascoltare qualcun'latro non mi accorgo se è petto o testa... come si sente la differenza?

@moon ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

so che questa non è proprio il topic + adatto ma...
bhè quando io passo da petto a voce, + o - me ne accorgo (cioè quando negli acuti sono in maschera, di testa vero? quindi me ne accorgo).
ma se devo ascoltare qualcun'latro non mi accorgo se è petto o testa... come si sente la differenza?

se non senti la differenza è probabilmente perchè riesce ad unire i registri, o forse perchè per riconoscerlo ci vogliono anni di esperienza e un orecchio fine.

ok, giusto per completezza di informazioni:

http://www.youtube.com/watch?v=V8BuH5Tizak

date un'occhiata a questo video e vediamo un po' se Elisa ha bisogno del registro di testa per raggiungere note alte Wink
come è già stato detto, il suo falsetto è una scelta stilistica... nelle canzoni soft di Elisa è molto più adatto un falsetto discreto e dolce piuttosto che una serie infinita di urli e grida e vocalizzi infantili (non faccio il nome della "cantante" che ho in mente, per correttezza Rolling Eyes )
il canto in ogni caso non è una ostentazione perenne di vocalità smisurate... a volte sapersi trattenere (nonostante le proprie grandi doti) è molto più di classe Cool

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

ok, giusto per completezza di informazioni:

http://www.youtube.com/watch?v=V8BuH5Tizak

date un'occhiata a questo video e vediamo un po' se Elisa ha bisogno del registro di testa per raggiungere note alte Wink
come è già stato detto, il suo falsetto è una scelta stilistica... nelle canzoni soft di Elisa è molto più adatto un falsetto discreto e dolce piuttosto che una serie infinita di urli e grida e vocalizzi infantili (non faccio il nome della "cantante" che ho in mente, per correttezza Rolling Eyes )
il canto in ogni caso non è una ostentazione perenne di vocalità smisurate... a volte sapersi trattenere (nonostante le proprie grandi doti) è molto più di classe Cool

ok....siamo d'accordo, ma usare il falsetto non significa doversi trattenere e usare il falsetto su delle note altissime non è affatto facile...cmq su questo brano non si va nel registro di testa, siamo ancora nel registro di voce naturale o aperta o di petto come la vogliamo chiamare....non vedo perchè si debba andare in testa.

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

ok, giusto per completezza di informazioni:

http://www.youtube.com/watch?v=V8BuH5Tizak

date un'occhiata a questo video e vediamo un po' se Elisa ha bisogno del registro di testa per raggiungere note alte Wink

..e dovremmo capirlo da questo video Question

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

come è già stato detto, il suo falsetto è una scelta stilistica... nelle canzoni soft di Elisa è molto più adatto un falsetto discreto e dolce piuttosto che una serie infinita di urli e grida e vocalizzi infantili (non faccio il nome della "cantante" che ho in mente, per correttezza Rolling Eyes )

ahha e chi è?! dai, che se no non si capisce! Smile

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

il canto in ogni caso non è una ostentazione perenne di vocalità smisurate... a volte sapersi trattenere (nonostante le proprie grandi doti) è molto più di classe Cool

e..usare il falsetto equivale a trattenersi, per questioni di "classe" ?

uhm...hai delle strane idee sai?
Smile

@nicolaj-ghiaurov ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

il canto in ogni caso non è una ostentazione perenne di vocalità smisurate... a volte sapersi trattenere (nonostante le proprie grandi doti) è molto più di classe Cool

e..usare il falsetto equivale a trattenersi, per questioni di "classe" ?

Infatti ho detto "a volte" Wink per dare un certo tipo di interpretazione di una canzone, il falsetto è necessario. Per darle un registro più dolce, fragile. Per me usare il falsetto laddove è più adatto, è sinonimo di "classe" a livello musicale, non so per te Smile

ripeto il mio pensiero (che a quanto pare a qualcuno sembra "strano"): il canto NON è una ostentazione perenne di vocalità smisurate. Non è il cercare la nota sbalorditiva ad ogni costo... interpretare una canzone colpisce molto più che gridarla dall'inizio alla fine anche quando non è necessario

ps: ho sbagliato il link di youtube, appena ritrovo quello che volevo postare lo inserisco Very Happy

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

ripeto il mio pensiero (che a quanto pare a qualcuno sembra "strano"): il canto NON è una ostentazione perenne di vocalità smisurate. Non è il cercare la nota sbalorditiva ad ogni costo... interpretare una canzone colpisce molto più che gridarla dall'inizio alla fine anche quando non è necessario

Per carità, "gridare dall'inizio alla fine" una canzone è sicuramente segno di poca capacità comunicativa ed anche tecnica, sono d'accordo..
Non sono affatto d'accordo sulfalsetto, che spesso è un modo "facilotto" per fare cose che richiederebbero un lungo studio...
Tu parli di un suono più dolce...beh, cantare "piano" e con dolcezza in voce piena è molto MOLTO difficile ( se studi lo saprai Smile )..ma l'effetto è tutt'altra cosa..

Comunque sia, il falsetto sicuramente dove "ci sta" va usato Smile nella musica leggera, non fraintendermi, dico solo che spesso è una scappatoia per chi non sa fare altrimenti..( note troppo acute, "piano" ecc )

@nicolaj-ghiaurov ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

ripeto il mio pensiero (che a quanto pare a qualcuno sembra "strano"): il canto NON è una ostentazione perenne di vocalità smisurate. Non è il cercare la nota sbalorditiva ad ogni costo... interpretare una canzone colpisce molto più che gridarla dall'inizio alla fine anche quando non è necessario

Per carità, "gridare dall'inizio alla fine" una canzone è sicuramente segno di poca capacità comunicativa ed anche tecnica, sono d'accordo..
Non sono affatto d'accordo sulfalsetto, che spesso è un modo "facilotto" per fare cose che richiederebbero un lungo studio...
Tu parli di un suono più dolce...beh, cantare "piano" e con dolcezza in voce piena è molto MOLTO difficile ( se studi lo saprai Smile )..ma l'effetto è tutt'altra cosa..

Comunque sia, il falsetto sicuramente dove "ci sta" va usato Smile nella musica leggera, non fraintendermi, dico solo che spesso è una scappatoia per chi non sa fare altrimenti..( note troppo acute, "piano" ecc )

ma note troppo acute in falsetto è molto difficile, si rischia di perdere completamente l'abduzione delle corde....molto spesso si spezza il suono proprio perchè è difficile tenerlo....senti il falsetto di elisa in dancing, sono note altissime e difficili da cantare in quel modo, poi che qualcuno usi il falsetto ll'inizio degli studi perchè non sa fare altrimenti e perchè non ha tecnica....su questo appoggio in pieno.

@lola ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

poi che qualcuno usi il falsetto ll'inizio degli studi perchè non sa fare altrimenti e perchè non ha tecnica....su questo appoggio in pieno.

intendevo proprio questo Smile

@nicolaj-ghiaurov ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

Per carità, "gridare dall'inizio alla fine" una canzone è sicuramente segno di poca capacità comunicativa ed anche tecnica, sono d'accordo..
Non sono affatto d'accordo sulfalsetto, che spesso è un modo "facilotto" per fare cose che richiederebbero un lungo studio...
Tu parli di un suono più dolce...beh, cantare "piano" e con dolcezza in voce piena è molto MOLTO difficile ( se studi lo saprai Smile )..ma l'effetto è tutt'altra cosa..

Comunque sia, il falsetto sicuramente dove "ci sta" va usato Smile nella musica leggera, non fraintendermi, dico solo che spesso è una scappatoia per chi non sa fare altrimenti..( note troppo acute, "piano" ecc )

ok, questa volta mi sa che ci siamo spiegati entrambi meglio Very Happy

in ogni caso, ecco il link che volevo postare ieri:
http://www.youtube.com/watch?v=ZnyJp5HX1TY
la qualità dell'audio è molto scadente dato che il video è stato fatto con una semplice fotocamera digitale, ma vuol essere solo un esempio Wink

la canzone in questione è Dancing, che nella sua versione da studio è cantata per alcuni passi in falsetto e per altri (pochi) "a voce piena".

Elisa ha dichiarato diverse volte che mentre nella registrazione degli album tenta un approccio più intimistico, quasi sommesso, il live per lei è una situazione molto "più fisica", di maggior contatto con il pubblico, e infatti nei concerti è molto difficile sentirla cantare in falsetto: questo video ne è appunto una umile prova Wink

dunque continuo a supportare la mia teoria della scelta stilistica, almeno per quanto riguarda lei Very Happy

@yashal1986 ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

@nicolaj-ghiaurov ha scritto in Estensione femminile nella musica leggera:

Per carità, "gridare dall'inizio alla fine" una canzone è sicuramente segno di poca capacità comunicativa ed anche tecnica, sono d'accordo..
Non sono affatto d'accordo sulfalsetto, che spesso è un modo "facilotto" per fare cose che richiederebbero un lungo studio...
Tu parli di un suono più dolce...beh, cantare "piano" e con dolcezza in voce piena è molto MOLTO difficile ( se studi lo saprai Smile )..ma l'effetto è tutt'altra cosa..

Comunque sia, il falsetto sicuramente dove "ci sta" va usato Smile nella musica leggera, non fraintendermi, dico solo che spesso è una scappatoia per chi non sa fare altrimenti..( note troppo acute, "piano" ecc )

ok, questa volta mi sa che ci siamo spiegati entrambi meglio Very Happy

in ogni caso, ecco il link che volevo postare ieri:
http://www.youtube.com/watch?v=ZnyJp5HX1TY
la qualità dell'audio è molto scadente dato che il video è stato fatto con una semplice fotocamera digitale, ma vuol essere solo un esempio Wink

la canzone in questione è Dancing, che nella sua versione da studio è cantata per alcuni passi in falsetto e per altri (pochi) "a voce piena".

Elisa ha dichiarato diverse volte che mentre nella registrazione degli album tenta un approccio più intimistico, quasi sommesso, il live per lei è una situazione molto "più fisica", di maggior contatto con il pubblico, e infatti nei concerti è molto difficile sentirla cantare in falsetto: questo video ne è appunto una umile prova Wink

dunque continuo a supportare la mia teoria della scelta stilistica, almeno per quanto riguarda lei Very Happy

è meglio quando usa il falsetto.

  • 52
    Post
  • 8787
    Visualizzazioni