Salve! Leggo con interesse questo forum da un po' di tempo. Dunque, la mia situazione credo sia comune anche se il background è diverso.
Studio canto da quasi cinque anni solo che mi sembra di non aver imparato niente. Non so cantare bene. Canto un po' alla "che me ne importa" e se qualcosa di positivo viene fuori dalla mia bocca è per opera di non so quale spirito. Raramente succede che mi venga detto che ho la voce impostata anche dopo tutti sti anni di studio in cui ho cambiato due insegnanti e, sappiatelo, mi accingo a cambiare ancora.
Sono uno ossessionato dall'estensione anche se la gente dice che non conta. Questa nuova maestra a cui mi sono rivolto mi ha sentito e mi ha detto che ho la voce facile perchè durante i vocalizzi di prova ho preso con facilità un labemolle. Dice che sono un tenore leggero. Ho i miei dubbi.
Ho sempre studiato canto leggero. Con la prima insegnante (tre anni e più) esercizi di tecnica fino all'esaurimento senza però sapere cose fosse cantare in maschera e cosa fosse il diaframma; e mi spingeva fino al mibemolle4 anche se risultava calantissimissimo e afono. Con la seconda insegnante le cose han preso una migliore piega ma ho riscontrato in lei dei limiti. E poi io sono complessato. Insomma, sono in pena. Ora la nuova maestra è cantante lirica e boh non so cosa succedera. Cosa diventerò io che sono profondamente pop? Certo, l'ho sentita parlare e mi sembra competente, l'ho sentita cantare e ci ha gli ultrasuoni. Sono disperato lo stesso... vorrei dei consigli... perchè poi da quel labemolle3 in poi la laringe si alza, la gola si chiude e addio...

ma qual è la differenza tra il lirico e il leggero nella tecnica? ci sono differenze poi? è vero che la tecnica alla base di ogni espressione musicale è sempre la stessa? Aiutooooooo

MADOOOOONNNA MIAAAAA

beat, perchè non rispondi te?? ah, faccio io... con permesso...

in 5 anni non hai imparato molto? esci per strada, ciapa 'na chitarra e inizia a cantare... cammina, canta, canta e cammina...

a sto punto... -_-"

ciao eteocle, intanto benvenuto. poi ti invito a leggere il regolamento. nel senso che ...si insomma, intitolare unthread aiuto è un pò generico. abbiamo discusso a lungo, e lo facciamo ancora, sui dubbi che cia ssalgono, se intraprendere lo studio del canto lirico o quello del canto leggero, e lunghe discussioni ci sono anche per quanto riguarda la tecnica che accompagna l'uno o l'altro stile. quindi ti invito a fare un giro sul forum (magari anche usando il bottone cerca).e proseguire là magari le discussioni^_^.

per il momento ti rimando qui dove discutiamo più o meno di queste tematiche:http://canto.forumup.it/viewtopic.php?t=1153&start=0&mforum=canto

scusate se ho sbagliato topic... però ho bisogno di un'opinione da tutti

Non saresti il primo ad aver sprecato tempo con insegnanti incapaci , o improvvisati....( il mondo ne è zeppo).

Il fatto che non ti abbiano mai insegnato nulla di come sia formato e di come funzioni l'apparato fonatorio mi fa credere che tu sia incappato in mano a loschi figuri e non ad insegnanti capaci.

Che dire...cerca strumenti efficaci per poter determinare almeno la professionalità di chi paghi a soprattutto a chi affidi la tua educazione vocale e salute....

Se sul forum qualcuno vive nelle tue zone potrà indirizzarti, forse , verso insegnanti con un minimo di garanzia..

Per quanto riguarda la scelta del genere io ti consiglio possibilmente di trovare un insegnante che sappia educare la voce a prescindere dal genere.

Se però, ami la lirica ( se cioè non puoi fare a meno di ascoltarla...) e hai la costanza per volerla studiare, cerca un insegnante classico...

Altrimenti cerca un insegnante serio del genere che preferisci e segui con fiducia e curiosità il percorso didattico che ti presenterà già dalla prima lezione...

Diffida da chi cerca di attirarti con troppe lusinghe o da chi ti assicura risultati entusiasmanti in tempi brecissimi....

Hai sprecato 5 anni, mi sembrano abbastanza...i prossimi investili bene.

Ciao

Grazie mille, reminore. Diciamo che tutto ciò che voglio è una tecnica inappuntabile che possa portarmi ad automatismi, ad azioni-reazioni. Cioè, voglio essere sicuro quando apro la bocca per cantare... un cantante bravo ed esperto sa quali tecniche mettere in pratica e sa che al suo "atto" corrisponderà un effetto che si tradurrà in suono bene impostato. Ecco cosa voglio, consapevolezza e autocoscienza.

Io vivo a Bari. qualcuno mi può indirizzare?

mi scuso per aver ridotto l'arte del canto a qualcosa di meramente meccanico e scientifico ma sono convinto che per cantare sia necessaria una solida tecnica

ecco vedi, se tu leggessi anche altri thread, capiresti.c he è su queste cose che stiamo discutendo. la solida tecnica dipende da allievo e insegnante, perchè è solida qualunque tecnica collaudata....tanto la lirica quanto quella usata nel moderno...

grazie. ho letto altre discussioni ma non ho trovato nulla di soddisfacente.
aspetto comunque che qualche utente barese del forum mi dia delle info

Dato che il resto di questa conversazione era andato parecchio OT, ho spostato i post successivi in "Consigli e suggerimenti".

prova a visitare questo sito: www.voicecraft.it
voicecraft è una tecnica che si basa su posizioni specifiche degli organi dell'apparato fonatorio che ti portano a sapere esattamente cosa fai e quale posizioni assumi quando emetti un suono

ti consiglio di mandare una mail a loretta martinez o elisa turlà(vedi insegnanti),loro potrebbero conoscere qualche insegnante di questa tecnica nella tua zona!

Grazie mille. farò come mi hai consigliato

  • 12
    Post
  • 1926
    Visualizzazioni