Salve Dottore,

in seguito ad uno sforzo muscolare eccessivo mi sono procurato una lesione muscolare di circa 3 millimetri ad uno dei muscoli laringei del lato sinistro (non so esattamente quale).

La diagnosi è stata fatta in seguito ad un'ecografia da parte del medico curante. Precedentemente ero stato a visita da un foniatra che, dalla laringoscopia, non aveva evinto alcunché.

Non sono espertissimo ma credo si tratti di un caso singolare e, forse, raro.

Lei cosa ne pensa?

Il medico curante mi ha prescritto un antinfiammatorio leggero.

Ritiene possa essere d'aiuto una terapia coadiuvante/alternativa?

Se sì, ha dei consigli?

Grazie in anticipo Smile

PS: ho questo problema da circa 2-3 settimane e credo che, a questo punto, il riposo sia forzato.

io credo che sia opportuna un'accurata visita foniatrica...sei un cantante?

Ciao lola,

ho sempre cantato autonomamente. Da un paio di mesi ho cominciato a prendere lezioni di canto da un ottimo maestro.

Il mio errore è stato quello di forzar troppo la muscolatura del collo per giungere a posizionare bene il suono più in avanti, quando poi mi sono reso conto che in realtà tutta quella fatica non occorreva.

Una volta capito il meccanismo, però, avevo ormai fatto il danno Smile

In passato sono stato vittima di numerosi infortuni muscolari nella mia attività sportiva. Credo quindi di avere una tendenza in tal senso.

In ogni caso, ripeto, sono consapevole di aver forzato eccessivamente. Non parlo di estensione, di sforzo di gola ecc.. quanto, piuttosto, di tensione muscolare.

L'esame laringoscopico, effettuato da un foniatra molto stimato del sud Italia, ha mostrato un quadro assolutamente nella norma.

All'ecografia ci sono arrivato "di testa mia", perché la mia sensazione era proprio quella di una lesione muscolare, visto che il dolore era/è circoscritto ad un'area relativamente piccola e assolutamente individuabile/percepibile.

Ciao.

ok, io credo che tu debba mostrare l'ecografia al foniatra che ti ha già visitato.... probabilmente le corde vocali sono sane, sehocapito di chi si tratta è uno molto bravo!! Non limitarti ad un'indicazione che ti ha dato il medico di base, sei un cantante dovresti andare un po'più a fondo Smile

Ciao lola,

ti ho anticipata contattando via email il foniatra in oggetto, il quale mi ha consigliato di riposarmi vocalmente e di continuare con la terapia basata su antinfiammatori non gastrolesivi prescrittami dal medico curante.

Gli invierò senz'altro una copia dell'ecografia quando passerò a ritirarla.

Spero di ricevere altre risposte da parte di chi, magari, ha avuto il mio stesso problema.. (spero di non essere il primo Confused )

Ciao e grazie per le risposte Wink

Non è un problema frequente, ma non è neppure un caso da definirsi insolito. La muscolatura laringea estrinseca è composta da muscoli striati i quali, come ogni altro muscolo del nostro corpo, può andare incontro a lesioni da sovraccarico tensionale.
La terapia è la medesima: antinfiammatori.
Come negli strappi muscolari della muscolatura degli arti, anche in questo caso si impone il risposo del muscolo interessato, dunque il riposo vocale.
Non essendoci lesioni endoscopicamente evidenti credo di poterti dire che puoi parlare, ma evita sforzi eccessivi.

Un carissimo saluto.

Grazie mille, dottore.

La aggiornerò.

A presto.

Salve Dottore,
a distanza di poco più di un mese dal mio ultimo messaggio, mi trovo (apparentemente) nella stessa situazione di allora.

Premettendo che non ho ancora fatto un'ecografia di controllo, volevo dirle che una settimana fa avevo cominciato ad avvertire una leggera diminuzione del dolore. Preso dall'euforia non mi sono risparmiato più di tanto (non ho cantato ma ho usato un po' di più la voce) e uno/due giorni dopo, la situazione è regredita.

La sensazione che ho io è che la lesione si fosse parzialmente rimarginata e il mio "sforzo" (che poi, ripeto, non è stato nulla di che) l'abbia riportata allo stadio iniziale (tenendo sempre conto del solo dolore).

In passato, giocando a calcio, ho avuto lesioni muscolari agli arti inferiori, alcune delle quali anche di 2-3 cm. Il massimo che ho dovuto attendere per guarire è stato di un paio di mesi.

Presumo che per quanto riguarda la zona colpita adesso, benché la lesione sia di molto inferiore rispetto a quelle suddette, il fatto che per un motivo o per l'altro sia quotidianamente costretto ad azionare quel gruppo muscolare, la guarigione sia molto più lenta.

E' solo una mia deduzione. Me lo conferma?
Cosa faccio nel frattempo? Continuo semplicemente a riposare? Quando dovrei fare un controllo ecografico secondo lei? Ci sono terapie coadiuvanti? Ritiene sia necessaria una visita specialistica? Quale specialista eventualmente?

Ovviamente non ricommetterò l'errore di "lasciarmi andare" all'euforia dettata da lievi progressi..

Grazie ancora e a presto.

Salve a tutti,
ora i mesi trascorsi dall'infortunio sono davvero tanti...

...e continuo ad avere quel problema.

Appena sveglio è come se la parte fosse addormentata. Dopo qualche decina di minuti, in concomitanza con il "risveglio" del mio corpo, il fastidio diventa maggiormente percepibile.

E' una zona circoscritta. Il dolore è un bruciore (tipo puntura) localizzato in un punto solo (lato sinistro del collo, 1/2 centimetri dal pomo di adamo). La sensazione è che sia all'interno dei tessuti della laringe.

Generalmente il dolore aumenta se comincio a parlare. E' come se avessi una spina... (ovviamente non è così, è solo per rendere l'idea). Quando si infiamma, lo sento un bel po' anche se deglutisco.

Qualche settimana dopo il mio ultimo intervento qui, ho fatto un'ulteriore ecografia e il dottore non è riuscito a trovare nulla, benché io lamentassi lo stesso il fastidio. La prima volta già fu complicato trovare qualcosa (dovetti insistere). Stavolta non c'è riuscito ma purtroppo sento che non sono guarito del tutto.

Ora sinceramente non so cosa fare. Da qualche giorno ho ripreso ad esercitarmi con il maestro. Dopo le lezioni il dolore aumenta, è come se la zona si infiammasse. Resta così per un paio di giorni, poi cala... ma MAI DEL TUTTO Sad

Cosa mi consigliate di fare?

Non volevo arrivare alla risonanza magnetica ma cavolo, voglio sapere che diamine ho Sad (scusate il tono ma sono molto dispiaciuto).

Potreste darmi qualche consiglio?

Grazie in anticipo a tutti e scusate lo sfogo.

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

Chiedo ufficialmente la seconda ammonizione (quindi espulsione!)! Smile

Ok.. siamo pari.. ho scherzato anch'io.

Ti posso assicurare che il maestro è ok. Sono stato io ad esagerare. Quando gli ho detto che avevo un po' di fastidio mi ha invitato a non forzare.

Probabilmente, preso dall'entusiasmo, ho fatto troppo anch'io a casa, peggiorando la situazione.

Purtroppo ho capito tardi che non era necessaria tutta quella tensione muscolare per ottenere il medesimo suono...

Mea culpa quindi (al massimo parziale....).
In ogni caso confido ancora in qualche vostro consiglio.

Grazie Smile

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

perchè cambiare insegnante? Smile

@explorerone ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Non volevo arrivare alla risonanza magnetica ma cavolo, voglio sapere che diamine ho Sad (scusate il tono ma sono molto dispiaciuto).

Guarda che la risonanza magnetica non è un esame invasivo...

@lola ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

perchè cambiare insegnante? Smile

Perchè se un insegnante non riesce a risolvere una tensione, probabilmente sta usando l'approccio sbagliato (con quello specifico allievo). Non è detto che un maestro valido per una persona sia valido per tutti, no?

@valerio_vanni ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@explorerone ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Non volevo arrivare alla risonanza magnetica ma cavolo, voglio sapere che diamine ho Sad (scusate il tono ma sono molto dispiaciuto).

Guarda che la risonanza magnetica non è un esame invasivo...

Salve Valerio,

grazie per la risposta rassicurante.

Si, ne sono consapevole.

Il fatto è che avrei preferito evitarla perché nel giro di un annetto e mezzo ne ho fatte 4-5 per problemi agli arti inferiori (distorsioni, stiramenti ecc..) e non mi andava di espormi ad ulteriori radiazioni, considerando soprattutto la localizzazione della presunta lesione.

A questo punto credo proprio di non poterne fare a meno.
Almeno (spero) avrò una diagnosi attendibile e definitiva.

Ciao

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@lola ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

perchè cambiare insegnante? Smile

Perchè se un insegnante non riesce a risolvere una tensione, probabilmente sta usando l'approccio sbagliato (con quello specifico allievo). Non è detto che un maestro valido per una persona sia valido per tutti, no?

certo ma è probabile che la tensione arrivi da una contrattura o peggio da un vizio posturale e in quel caso l'insegnante di canto non ha colpe....troppo spesso sento consigliare di cambiare insegnante al minimo problema quando non se ne conosce la causa...

Hai ragione, Lola.

Sono stato io a forzare troppo... e non era un forzare di gola. Forse ho esagerato a tirar giù la laringe dando qualche strappo prolungato troppo forte (è solo un'ipotesi).

L'emissione del suono, a detta del maestro, era ottima. Non spingevo di gola, il volume era il medesimo sia sulle note basse che su quelle alte. La respirazione era abbastanza costante e regolare...

Insomma.. sono io ad aver esagerato.

Il bello è che a muscolatura calda, per via della cosiddetta anelgesia da stress, percepivo il fastidio ma molto lievemente (un po' quando ci si infortuna giocando a calcio e ci se ne rende conto solo dopo ore).

Avvertivo tensione a livello del collo ma ero "rassicurato" dal maestro che, pur invitandomi a non sforzarmi, mi ha fatto continuare perché, sia dal punto di vista visivo (guardandomi) che da quello uditivo (ascoltandomi), era tutto "normale".

Se, per così dire, ha peccato, l'ha fatto in questo senso.

Spero di essermi spiegato nel migliore dei modi Smile

Ciao ciao.

@lola ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@lola ha scritto in Lesione muscolare laringea:

@quigattacicova ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Escludendo l'ipocondria...Very Happy (Non ti arrabbiare, scherzo)
Direi che è ora che cambi insegnante.

perchè cambiare insegnante? Smile

Perchè se un insegnante non riesce a risolvere una tensione, probabilmente sta usando l'approccio sbagliato (con quello specifico allievo). Non è detto che un maestro valido per una persona sia valido per tutti, no?

certo ma è probabile che la tensione arrivi da una contrattura o peggio da un vizio posturale e in quel caso l'insegnante di canto non ha colpe....troppo spesso sento consigliare di cambiare insegnante al minimo problema quando non se ne conosce la causa...

non ne avrà colpa, ma quanto meno deve riconoscere e cercare di indirizzare l'allievo nella direzione giusta, che sia un consiglio tecnico o una visita specialistica.
Come fa a essere giusta l'emissione se ci sono delle palesi tensioni???

sicuramente bisogna saperle riconoscere, quello che voglio dire io è che possono esserci tensioni di altra natura da quelle generate dal canto, che possono essere posturali e che vanno risolte in altri modi, se le tensioni derivano dal canto ok che tocca all'insegnante risolverle, ma se c'è di base ad esmpio una malocclusione o una scoliosi (per dire le cose più semplici) l'insegnante di canto più di tanto i miracoli non può farli Smile e per sciogliere alcuni tipi di tensioni possono volerci anni, quindi nel frattempo non si deve eccedere, poi se il suono non era coretto e tu sentivi di forzare e lui non se ne è accorto allora sono d'accordo con voi. Io ne parlerei con il foniara e gli chiederei consiglio sulla possibile valutazione di un posturologo o un fisiatra.

@explorerone ha scritto in Lesione muscolare laringea:

Il fatto è che avrei preferito evitarla perché nel giro di un annetto e mezzo ne ho fatte 4-5 per problemi agli arti inferiori (distorsioni, stiramenti ecc..) e non mi andava di espormi ad ulteriori radiazioni, considerando soprattutto la localizzazione della presunta lesione.

La risonanza non usa radiazioni, solo un campo magnetico.

  • 20
    Post
  • 4749
    Visualizzazioni